Olfactorium

 14,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

L’Olfactorium di Moira Egan costituisce un’insolita esplorazione della ekphrasis, della poesia cioè che elegge a musa un’opera d’arte reale o immaginata. In questo caso la musa non è un dipinto o una scultura; piuttosto, è incarnata dall’arte evocativa del profumo.
Il più effimero tra tutti i sensi, l’odorato – paradossalmente – è il più intimamente legato al ricordo. Attraversa come un lampo, o scavalca, il pensiero consapevole per colpire al centro il bersaglio della memoria, facendo sgorgare profonde nostalgie e vividi flashback. Dall’Old Spice di tutti i giorni all’esotico Casbah, queste poesie prendono spunto da essenze che si trovano (o trovavano) in commercio per portare il lettore lungo viaggi intensi e pieni di emozioni, tutti speziati dal sontuoso linguaggio dell’arte e della tradizione profumiera.

L’immagine di copertina raffigura un particolare della carta da parati nel salotto della James Merrill House a Stonington, Connecticut. Commissionata da James Merrill e disegnata da Hubbell Pierce, viene citata diverse volte nell’opera del poeta. La presentiamo per gentile concessione della Board of the James Merrill House.

Moira Egan è nata a Baltimora (USA). Suoi lavori sono apparsi in molte riviste statunitensi e internazionali, e in diverse antologie, tra cui Best American Poetry 2008, e in traduzione su Nuovi Argomenti, Poesia, e Lo Straniero. I suoi libri sono Synæsthesium (Criterion Books, 2017); Botanica Arcana/Strange Botany (Italic peQuod, 2014); Hot Flash Sonnets (Passager Books, 2013); Spin (Entasis, 2010); Bar Napkin Sonnets (The Ledge, 2009); La Seta della Cravatta/The Silk of the Tie (Edizioni l’Obliquo, 2009); e Cleave (WWPH, 2004).
Con Damiano Abeni ha pubblicato numerosi libri di traduzioni in Italia (tra gli autori ricordiamo John Ashbery, Charles Simic, Lawrence Ferlinghetti, John Barth, Anthony Hecht, Mark Strand). Sue traduzioni da poeti italiani, realizzate a quattro mani con Abeni, sono pubblicate su numerose riviste negli USA e alcune sono raccolte nello FSG Book of 20th Century Italian Poetry (2012) e nel volume di Patrizia Cavalli My Poems Will Not Change the World (FSG, 2013).
Moira Egan ha ricevuto fellowship da prestigiose istituzioni quali la Mid Atlantic Arts Foundation; il Virginia Center for the Creative Arts; il St. James Cavalier Centre for Creativity a Malta; il Civitella Ranieri Center; la Rockefeller Foundation, Bellagio Center; e la James Merrill House.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Olfactorium”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *