Per interposta persona (Il ritorno del passatore)

 16,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

Molti conoscono, anche solo sommariamente, la figura del bandito Stefano Pelloni, detto “il Passatore” che nella prima metà dell’800 terrorizzò la Romagna con rapine, saccheggi e brutali uccisioni; pochi sanno che ancora oggi il suo ricordo è ben vivo in racconti e leggende popolari e nell’immaginario collettivo dei suoi conterranei. Se un ventenne romagnolo dei giorni nostri ha lo stesso nome e cognome e anche luogo e data di nascita identici a quelli del Passatore, e semplici coincidenze generano una fortissima autosuggestione, è anche possibile che quello stesso ventenne si metta a compiere furti e rapine in un crescente delirio di emulazione. È quanto accade al protagonista di questo romanzo, che da semplice e spiantato barista si trasforma in fuorilegge: le idee per nuovi e rocamboleschi colpi sembrano quasi cercarlo, e Stefano si convince sempre più di essere la reincarnazione del famigerato bandito, o forse un suo discendente. Tra rivincite personali, avventure erotiche e crimini non violenti, teatrali e ironici, dopo un lungo periodo di impunità, non tutto fila liscio. Stefano ingaggia un grottesco duello a distanza con un ispettore di polizia deciso a incastrarlo: nelle pagine finali l’epilogo della vicenda, ma forse qualcosa potrebbe ancora non essere svelato.

Massimiliano Venturini è nato nel 1971 a Ravenna. Laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Bologna, attualmente lavora in banca. Nel 2007 ha pubblicato il suo primo romanzo, La mappa (Deinotera Editrice, Roma); nel marzo 2012 Il ritorno degli Dei (Società Editrice Il Ponte Vecchio, Cesena).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Per interposta persona (Il ritorno del passatore)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *