Amour fou

 15,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

Con un testo di Mario Desiati.

“Nei disegni di Marina Sagona ispirati alla poesia Cantico dei cantici di Vítezslav Nezval compresa nella raccolta La donna al plurale (Einaudi), si assiste a un esperimento. La poesia torna da dove era venuta, ossia la tela. Non è un mistero che il brano che ispira Marina Sagona sia un collage di quelle che Ripellino chiama “anticaglie alla Max Ernst”, una lirica in cui le parti di un corpo di ragazza si mutano attraverso un’associazione onirica in chincaglierie, cianfrusaglie, frutti, alberi. Questo procedimento inevitabilmente richiama la pittura dell’Arcimboldo, il noto artista che alla corte di Rodolfo II disegnava figure umane attraverso composizioni di frutta, laddove le notorie nature morte, diventavano per tocco di magia, vive. Nezval quando esumava la sua donna da una parte del proprio immaginario, la smembrava come se fosse stata una delle rappresentazioni dell’Arcimboldo. Marina Sagona raccoglie i pezzettini sparsi che Nezval ha smembrato con una cura da aruspice ancestrale e li ha minuziosamente rimessi in sesto per darne vita. Figura dell’Arcimboldo integra, poesia di Nezval che la decompone infine operazione della Sagona di animare i frantumi uno per uno” (Mario Desiati).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Amour fou”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *