Mappe di posti che devono ancora esistere

 15,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

Un attento osservatore compie un lungo viaggio attraversando luoghi remoti e desolati, avvolti da un alone di nebbia e di mistero, non sapendo se sia stato l’uomo o la natura a produrre tali scenari. Luoghi in cui il tempo pare essersi fermato nel momento dell’impatto con la catastrofe e abbandonati a loro stessi. Da Tangeri all’Indocina, da Napoli al Messico, l’osservatore incontra volti senza nomi, ormai sottomessi alle leggi della sopravvivenza, ma che in fondo nutrono ancora un forte desiderio disperanza in una vita migliore. Vicenzi passa di racconto in racconto per documentare i fatti, e per tracciare e ridefinire i confini di questi posti che, svuotati della loro anima, devono essere riportati alla vita, e quindi essenzialmente “devono ancora esistere”.

Luca Vicenzi (1981), lombardo, è scrittore e musicista. Tra le sue precedenti pubblicazioni: la raccolta di racconti brevi Stelle grigie (Lulu Publishing, 2013) e il racconto Home nell’antologia Respirare parole (Marcos y Marcos e Comune di Milano, 2014). Collabora con «GQ Magazine».