La terra del rimorso

 10,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

Ricordava un autore come Auden che ogni qualvolta in poesia tornano ad agitarsi gli «irati flutti», vuol dire che la società, non solo il singolo, è scossa da pesanti perturbazioni.
Il mare è la scenografia prediletta dalle allegorie sociali, dai grandi quadri; come quello che di testo in testo il giovane poeta de La terra del rimorso ha cercato di mettere insieme, mostrando una padronanza espressiva che lo colloca su ben altro piano di maturità da quello della sua anagrafe. Così la «terra del rimorso» si attesta anche come la terra del disagio, del rifiuto, dell’inadempienza; il disagio che mette a confronto, in una guerra tristissima, i poveri coi poveri; il rifiuto di una tradizione non ancora portata a compimento ma cristallizzata in una vetrina ludica altrettanto triste; l’inadempienza verso quanto si sarebbe potuto fare e ancora è ben lungi dall’essere fatto.(Roberto Deidier)

Stefano Modeo (Taranto, 1990) vive e lavora come insegnante a Ferrara. La terra del rimorso è la sua opera prima.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La terra del rimorso”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *