La Città della Luna

 18,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

Da che mondo è mondo, Napoli, città della Luna e ovviamente del Sole (l’uno illumina l’altra, che quindi totalmente dipende dalla luce che incarna, e restituisce come addolcita, mitigata e onirica), è lo scenario ideale e fervido d’ogni romanzo che soprattutto abbia voglia di smitizzare il paradiso come l’inferno, e sappia, vorremmo dire, plasmare, zuccherare il purgatorio malioso e dannato che la risale, s’incollina d’anima, sopramonte della Storia. Fino al massimo esito della cultura occidentale: la Comedìa, ossia la risultante insieme etica e teatrale, comica e dram(m)matica, d’un profondo destino, rito e approdo all’Umano… Maurizio Lancellotti e Paolo Muscetta hanno scritto a due mani un libro importante, abile e coraggioso, sciolto per stile e scaltro d’intelletto, che è giovane per temperamento, energia, entusiasmo, persino difetti (il tonico sovrabbondare dei pregi, anzitutto: l’entusiasmo, l’eclettismo, la voglia di dire tutto, di metterci dentro tutto – o quasi), ma insieme ci matura dentro e oltre quella storia (che è Storia di ogni storia) che insieme racconta la giovinezza e la ben più matura, sartriana Età della ragione. «…Questa non è una donna, questa è una dea, pensò guardandola attonito. Avrebbe voluto strapparle la maschera per vedere il resto, ma Monica glielo impedì: “Se non ti basto così vuol dire che non mi vuoi, ogni donna ha qualcosa che si cela e ogni uomo deve saper rispettare questo lato oscuro, illuminarlo sarebbe come usarle violenza”…»
Plinio Perilli

Lancellotti e Muscetta si conoscono sul luogo di lavoro nel 2001; si iscrivono assieme nel 2004 alla facoltà di Filosofia presso l’università di Urbino; negli anni 2006-2009 redigono a quattro mani una prima bozza di questo romanzo, per riprenderlo e concluderlo negli anni 2013-2016.

Maurizio Lancellotti (Napoli, 1970) si è laureato a pieni voti in Economia Aziendale presso l’università Bocconi di Milano, ha conseguito un diploma post laurea presso l’E.F.E.S.O. di Bologna e successivamente una laurea triennale con lode in Filosofia presso l’università Carlo Bo di Urbino; lavora per una società di consulenza multinazionale; è autore di una ricerca filosofica inedita in tre volumi Sulla impetizione (categoria introdotta dall’autore), finalista al Premio Nazionale di Filosofia 2016 “Le figure del pensiero”, e del volume di poesie Di versi (1983-2013), edito nel 2013 dalla Fondazione Luzi (Premio “Letteratura” 2014, XXX edizione, promosso dall’Istituto Italiano di Cultura di Napoli) e di alcuni romanzi inediti (fra cui Caro 63667, segnalato dal Premio Internazionale Mario Luzi XI edizione anni 2015-2016).

Paolo Muscetta (Napoli, 1973) si è laureato in Ingegneria Chimica con il massimo dei voti presso l’università Federico II di Napoli, ove ha svolto due anni di dottorato di ricerca; lavora in una multinazionale dell’energia; appassionato di storia, in particola-re del periodo dell’Unità d’Italia, nel tempo libero svolge ricerche storiche su alcuni paesi dell’Italia meridionale.

Plinio Perilli (Roma, 1955) è poeta, critico e saggista. È autore del saggio introduttivo al romanzo, riportato in Prefazione.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Città della Luna”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *