Inferno minore

 12,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

La raccolta in questione è la scelta di un commosso lettore di Claudia Ruggeri piuttosto che un critico letterario, ragione per cui può essere difettata la tecnica, ma vi assicuro non la passione. […] La Ruggeri rimane un esempio unico di poesia, una poesia “ingioiellata” come diceva Fortini, ma inedita. Una poesia colma di citazioni e rimandi, “aulika” fatta di amorevole saccheggio, poesia fatta di lava, sangue e dolore. Una poesia che […] sorprende il lettore, lo meraviglia, per l’uso spregiudicato del dialetto, dei modi di dire, delle citazioni colte, della frasi fatte, delle parole inventate, degli arcaismi e delle parole straniere. Stupisce ancora di più se si immagina l’origine e l’indirizzo delle sue poesie, stupisce tutti, Claudia, poetessa della meraviglia.
(dall’introduzione di Mario Desiati)

Claudia Ruggeri nasce il 27 agosto 1967 a Lecce, sin da bambina scrive filastrocche e poesie e mostra una propensione straordinaria verso la lirica. Frequenta i laboratori di poesia e scrittura creativa della sua città. Partecipa a numerosi reading e rassegne negli anni Ottanta presentandosi agli occhi di tutti come “promessa della poesia italiana”. Il suo primo testo compiuto è Inferno minore che verrà presentato e chiosato da Franco Fortini. Verrà pubblicato solo nel dicembre del 1996 sulla rivista «L’incantiere», due mesi dopo la sua prematura e tragica scomparsa. «Nuovi argomenti» nel n. 28 (ottobre-dicembre 2004) le ha dedicato una sezione monografica.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Inferno minore”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *