In margine ad una notte insonne

 16,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

UN RICORDO

Si era in Africa allora
più giovani e con meno paure.
Pioveva
grosse gocce che sembravano tamburi.
Un vecchio passò e disse
adesso smette perché gli uccelli cantano.
E la pioggia smise di cadere
lasciando soltanto acqua che scivolava tra le foglie
e nuvole bianche spinte dal vento.
Ieri pioveva
ed era triste perché non c’erano uccelli nell’aria.
Allora ho chiuso gli occhi
e ho liberato il cuore.
Mentre la pioggia smetteva di cadere
sono cresciute ali sulle mie spalle
e sono volato via tra i fili della luce le antenne i tetti
e un orizzonte increspato come onde di mare.

Gianni Orlando è nato a Milano nel 1955. Nei primi anni Ottanta si è trasferito a Lecco, dove tuttora vive e lavora come psichiatra ospedaliero. Sposato, ha un figlio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “In margine ad una notte insonne”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *