Il Gargano sotto i riflettori

 15,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

Rapporto connaturato e durevole è quello che intercorre tra il Gargano e l’arte cinematografica. La terra garganica è terra di trascendentalismo paesaggistico; sospesa tra arcaico e moderno, reca in sé atomi di universalità fisico-temporale. È questo suo aspetto a farne il set ideale per la rappresentazione di terre “altre”: infatti molte sono le possibilità sceniche del promontorio, fino a rappresentare se stesso in film e documentari che ne esaltano l’essenza poliedrica e intrisa di remoti costumi etico-sociali, profumi, sapori.
L’autrice raccoglie in quest’opera le fila della trama storico-artistica tra la sua terra d’adozione e la Settima Arte componendo, a seguito di una ricerca appassionata e approfondita, una piccola ‘enciclopedia’ cinematografica del Gargano: tutte le pellicole realizzate sul promontorio sono qui raccontate da un punto di vista tecnico-formale, ma altresì nella loro accezione simbolica e nell’imprescindibile valore letterario che le permea. Un compendio esaustivo e concettuale, ricco di curiosità, una guida accurata che trascende il mero tecnicismo in favore di un’interpretazione artistica e letteraria del rapporto tra cinema e luogo.

Anna Maria Renzetti, docente e formatrice, esperta nella didattica multimediale e interdisciplinare, si è a lungo occupata delle nuove tecnologie nell’ambito dell’insegnamento-apprendimento interessandosi in particolare del rapporto cinema-letteratura. Umbra di origine, marchigiana di adozione, garganica per scelta, è unita da forti legami alla terra dove ha vissuto a cui dà voce in questo libro.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il Gargano sotto i riflettori”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *