Ho sognato di essere me

 10,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

La poesia di Ron Padgett arriva al pubblico italiano attraverso un percorso atipico rispetto a quello canonico offerto dall’editoria di settore, in un certo senso scavalcandola e passando invece “direttamente” attraverso le maggiori potenzialità comunicative del mezzo cinematografico. Sue, infatti, le sette poesie attribuite al personaggio del poeta-autista d’autobus interpretato da Adam Driver nel film Paterson di Jim Jarmusch, piccolo gioiello di delicatezza e di poesia (appunto) che ha anche contribuito a rilanciare la fama di uno dei maestri del cinema indipendente americano. Eppure negli Usa Padgett è un poeta piuttosto conosciuto, ha al suo attivo una ventina di libri, è tradotto in decine di lingue, ha vinto gran parte dei premi americani di settore ed è stato uno dei maggiori rappresentanti della seconda generazione della New York School. La presente pubblicazione, nata a margine della presenza del poeta al Festival La Punta della Lingua, intende cominciare a colmare questa lacuna editoriale contribuendo alla conoscenza di una voce che ha saputo trovare, con la misura e la nitidezza tipica di tanta poesia americana, un perfetto equilibrio tra tonalità ironiche e sapienziali.

Ron Padgett, poeta americano, vive a New York dal 1960. È stato insignito di numerosi riconoscimenti, tra cui la borsa di studio Civitella Ranieri, il premio Guggenheim Fellowship, il premio di poesia della American Academy of Arts and Letters, lo Shelley Memorial, il premio Robert Creeley, la Frost Medal, il premio di traduzione Landon della Academy of American Poets, e le sovvenzioni della National Endowment for the Arts. Il governo francese lo ha decorato ufficiale dell’Ordine delle Arti e delle Lettere. Finalista al Premio Pulitzer con il libro How Long, il suo libro Collected Poems vince il premio Los Angeles Times Prize come migliore raccolta di poesie 2014, nonché il William Carlos Williams Award dalla Poetry Society of America. Padgett è anche traduttore dei poeti francesi Guillaume Apollinaire, Pierre Reverdy, e Blaise Cendrars. La sua opera è stata tradotta in diciotto lingue. Sette poesie di Padgett compaiono nel film Paterson di Jim Jarmusch e due dei suoi libri, Collected Poems e Alone and Not Alone, sono visibili sulle mensole della libreria del protagonista del film. Maggiori informazioni su www.ronpadgett.com

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ho sognato di essere me”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *