Clò

 15,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

Un uomo condizionato da un assurdo handicap affronta con disagio il quotidiano, arrivando a mettere in gioco perfino la sua vita; un affermato manager non riesce a scacciare dalla mente gli incubi del passato; ai margini di una guerra, due spietati killer si scopriranno assai diversi da ciò che sembrano; davanti alla tomba dell’amata nonna, un povero cristo elabora il suo toccante testamento spirituale; una ragazza vive il proprio coma con inaspettata coscienza; uno sposo assiste stupefatto al suo matrimonio “dal di fuori”; un medico che ha subito un grave torto da un collega porta a termine una vendetta meditata a lungo; una “lucida” malata di mente gioca al gatto col topo con il suo medico curante.
Qual è il filo rosso che unisce personaggi apparentemente così diversi tra loro? Il lato oscuro insito nell’animo umano? I tormenti incontrollabili? Le nevrosi? O al contrario, perché no, una condivisibile voglia di riscatto? E se poi non fosse neanche niente di tutto questo, se avessimo semplicemente a che fare con modalità riconducibili al caso?
Clò è una raccolta di racconti dal sapore intenso, sorprendentemente profondi nella loro concisione, intrisi di malizia ma anche di un candido stupore. Sedici situazioni evidenziate con semplici “pennellate” di vita, in alcuni casi, narrate come veri e propri romanzi brevi, in altri. Storie che parlano al lettore con un linguaggio misterioso ma diretto, che mettono il dito in piaghe già aperte, che svelano segreti, debolezze, fobie, sentimenti tanto evidenti e assurdi da diventare inconfessabili. I personaggi sono descritti con arguzia, vivacità, attenzione e, a dispetto delle banali apparenze, sono tutto fuorché surreali. La narrazione rifugge da canoni correnti, risultando fantasiosa, ricca di mordente e di colpi di scena. Sedici short stories nelle quali il lettore farà fatica a non sorridere, stupirsi, commuoversi, arrabbiarsi. Forse perché alcune delle righe che leggerà gli muoveranno dentro qualcosa, che sia approvazione, o anche soltanto sdegno. O forse perché quelle stesse righe, nel segreto del proprio intimo, potrebbero risvegliare fantasmi simili a quelli combattuti dai personaggi di Clò.

Aldo Ceci è nato e vive ad Ancona. Nel 2002 esordisce con Si fa presto a dire papy, un saggio semiserio incentrato sul difficile rapporto genitore-figli. Nel 2010 pubblica il romanzo A un passo dall’inizio, presente anche al Salone del Libro di Torino. Clò è il suo ultimo lavoro. Al suo interno si trovano due racconti premiati nell’ambito di prestigiosi premi letterari nazionali e internazionali. In particolare, L’ultima parola è risultato tra i vincitori del XV° Concorso Letterario Internazionale “Città di Ancona”. Allo stesso modo, Il mare del Passetto è entrato nel novero dei vincitori del Premio Letterario Passetto 2006 – Concorso Nazionale di Narrativa su “grotte, scogli e onde adriatiche”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Clò”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *