Chi siamo

“Italic Pequod navigherà in mare aperto, alla ricerca, tra recuperi e inediti, delle scritture di qualità”

 

Italic Pequod nasce nel 2009 proseguendo la più che decennale esperienza della casa editrice peQuod. La redazione, il modo di lavorare e lo spirito che ci anima sono sempre gli stessi.

Oggi, forti del nostro passato – possiamo vantare la scoperta di scrittori come Mario Desiati, Diego de Silva, Martino Gozzi; la presenza in catalogo di autori quali Enzo Siciliano, Claudio Piersanti, Gilberto Severini, Ferruccio Parazzoli – vogliamo occupare gli spazi lasciati indebitamente vuoti dalla grande editoria italiana, accogliere scrittori e lettori delusi dall’attuale stato di cose, e soddisfare esigenze inascoltate dal mercato editoriale.
Negli ultimi anni abbiamo pubblicato, tra gli altri, autori come Alessandro Tamburini, Giuseppe Munforte, Francesco Savio, Alessio Torino, Sandro Campani, Francesca Scotti e Alessio Caliandro.

Italic prende il nome dal carattere tipografico, l’italico – il corsivo –, utilizzato anche per il nostro logo, carattere inventato da Aldo Manuzio, stampatore veneziano del Cinquecento, considerato il primo vero editore della storia italiana. Fu il primo a pensare che tutti i libri pubblicati da un editore devono essere visti come anelli di un’unica catena, parti di un unico Libro; crediamo che a distanza di oltre cinquecento anni, questo rimanga il traguardo più audace, più ambizioso.